Battuto in Cocciopesto

…che cosa non escogita la vita, riciclando anche i cocci o le tegole rotti, pestati e aggiunti alla calce affinchè durino salde quelle strutture…
Plinio il Vecchio

rosoneIl Battuto in cocciopesto è una tecnica di realizzazione di pavimento in opera a superficie continua con uno spessore di almeno 4 cm, utilizzato fin dall’epoca romana.
L’artigianalità di questa tipologia di lavorazione, l’impiego di materie prime naturali, la possibilità di realizzare rosoni, cornici o installare lame, decidere la granulometria e la grande varietà di pietre naturali da poter utilizzare per la semina, rende queste pavimentazioni esclusive ed uniche, impossibili da emulare, come delle opere d’arte.

Pavimenti romani, medievali e del ’500 veneziano ancora ben conservati, dimostrano la validità di questo procedimento; un impasto di calce aerea, cocciopesto, pozzolana e polveri di marmo colorate, ben battuto e levigato a macchina, garantisce un’ottima resistenza meccanica ed una elevata elasticità.

Il trattamento protettivo finale viene eseguito impregnando il pavimento con oli e cere naturali.

Il cocciopesto è un materiale utilizzato fin dall’epoca romana, realizzato recuperando frammenti di laterizi, di anfore, di coppi che poi successivamente erano ridotti in polvere, quindi impastati con calce, posati sulle superfici da rivestire.

seminaIl cocciopesto eralama utilizzato come intonaco e come pavimentazione in ambienti termali, cisterne, piscine.
La capacità del cocciopesto di accumulare calore e rilasciarlo lentamente fa’ di questo pavimento il compromesso ideale fra eco-compatibilità e risparmio energetico.

I Vantaggi principali di questo tipo di pavimentazioni sono l’accumulo del calore e il suo rilascio graduale nell’ambiente, l’eco-compatibilità, la resistenza agli urti, la facile manutenzione e il basso contenuto di umidità.

Le caratteristiche che contraddistinguono questo tipo di pavimentazioni sono:
Conducibilità termica:  W / (mK) 1.50
Coefficiente di permeabilità al vapore acqueo: 9.5 u
Resistenza a compressione: 4.7 N / mm ²
Massa volumica: 1770 kg / m³
Calore specifico: 801.3 J Kg K –² ¹
Inerzia termica (effusività): 1462 J kg –² ½ m K -¹

campione (3) campione (2) campione (1) 


< Torna indietro